Bandiere al vento !!!
Come si fanno ?

Quante volte abbiamo dovuto,(o voluto), applicare sul nostro nuovo modello una bandiera o un vessillo ?

Ogni volta, prendiamo la nostra bandiera fornita con la scatola di montaggio, e la "issiamo" sulla nostra opera.

Un bel pezzo di carta colorato, rettangolare, LISCO, RIGIDO e ASSOLUTAMENTE FERMO E IMMOBILE.
In una parola INNATURALE.

Come fare una bandiere che possa simulare lo sventolare al vento ?
Ebbene un modo c’è, può essere un poco laborioso ma c’è !!!

Prima di tutto occorre avere la "bandiera"
Ogni bandiera presenta alcune peculiarità. È leggera, è fatta di stoffa e in scala ridotta, dovrebbe essere sottilissima, inoltre ha delle caratteristiche che sono codificate, come i colori, ma soprattutto hanno delle dimensioni precise, tali dimensioni solitamente sono espresse con un rapporto tra altezza e lunghezza.
OK ma dove trovo tutte queste informazioni?
Esistono diverse fonti la più veloce è sicuramente il WEB.

I siti che qui suggerisco sono due:
    - www.1uptravel.com dove si vede una quantità di bandiere incredibile (suddivise anche per anno).
Un altro sito interessante è:
    - www.flags.net

Bene dopo avere scaricato la nostra bandiera dobbiamo procurarci tutto il materiale per FARE la nostra bandiera.

    - Un foglio sottilissimo di polistirene (più comunemente noto come "plasticard"). In commercio nè esistono di diversi spessori anche da 0,25 mm (praticamente un foglio di carta)
    - Un foglio vergine trasparente per fare le decal "in proprio"
    - Una bomboletta di vernice trasparente opaca
    - Una candela
    - Una pinzetta, forbici, cutter
    - TANTA PAZIENZA ......

Adesso che abbiamo tutto l’occorrente possiamo cominciare.....

Elaboriamo l’immagine della bandiera a computer in modo da ricavarne due immagini speculari (la due facce della stessa bandiera).
Poi le stampiamo sul foglio per decal con una buona stampante a colori (e possibilmente, con inchiostri resistenti all'acqua), nella dimensione che occorre.



Alle decal così ottenute diamo, una spruzzatina di vernice trasparente per proteggere i colori.



Applichiamo le nostre decal sul foglio di polistirene facendo attenzione di fare combaciare le due bandiere sulle due faccie.



Ritagliamo la nostra bandiera, e ............ "diamo fuoco" alla candela.



Prendiamo con una pinzetta a becchi lunghi la bandiera per un lato (quel tanto che basta per simulare l’inferitura della bandiera), e quindi, con MOOOOLTA attenzione e partendo da lontano, avviciniamo la bandiera LENTAMENTE alla fiamma.
Non appena il polistirene comincerà a deformarsi allontanatevi subito.

Dopo qualche secondo la bandiera è abbastanza fredda per essere issata sul nostro modello.
Il polistirene così sottile si "deforma da solo" non è necessario un intervento delle nostre dita, Con spessori più grandi potrebbe essere necessario un "aiutino" alla deformazione.

 


PS: Probabilmente al primo tentativo verrà fuori un disastro !!! (come minimo bandiera bruciacchiata).
NON scroraggiatevi siamo modellisti !!!!!



NOTA
Naturalmente non dobbiamo MAI dimenticarci che stiamo "giocando col fuoco". Materiale infiammabile, vicino ad una fiamma libera.
Quindi LIBERIAMO la zona di lavoro da tutti quei materiali che possano propagare un eventuale piccolo incendio, per es. fogli di carta, legno, plastica, vernici, solventi.

Avere a portata di mano una brocca piena dŽacqua È UNA SAGGIA PRECAUZIONE DA PRENDERE per poter spegnere con la massima rapidità un "eventuale piccolo incendio".
 
 
   
Nota Importante:
L’autore non si assume nessuna responsabilità per eventuali danni, diretti o indiretti, che dovessero verificarsi come conseguenza per la costruzione e/o all’utilizzo del progetto/consiglio sopra esposto.