Un carro armato R/C scala 1/35
L’M60A1 - PATTON


Il carro armato M60 Patton è stato il Main Battle Tank (MBT) fino alla fine degli anni '60, fu poi sostituito dall'introduzione dell'M1 Abrams.
Sviluppato dalla serie M48 Patton, l'M60 è dotato di un cannone principale 105 millimetri con quattro uomini di equipaggio.
Criticato per il suo alto profilo e la limitata mobilità, questo carro si è dimostrato molto resistente e affidabile e subì molti aggiornamenti durante la sua vita di servizio.
Oltre 15.000 M60s sono stati costruiti da Chrysler dall'entrata in servizio. La produzione terminò nel 1983, ma 5.400 vecchi modelli sono stati convertiti all'ultima variante M60A3.
Questo carro è entrato in azione con le forze israeliane durante la guerra dello Yom Kippur nel Sinai e le alture del Golan.
Durante l'Operazione Desert Shield / Desert Storm la 1st Marine Expeditionary Force ha schierato 210 M60A1s a sostegno delle forze saudite a Kuwait City.

Oltre alla sua arma principale, i carri della serie M60 sono equipaggiati con una mitragliatrice M240 da 7,62 mm, un cannone antiaereo M85.
La motorizzazione è un AVDS Continental-1790-2C 750 CV V-12 e un motore Allison CD-850-6/6A con trasmissione crossdrive powershift.


CARATTERISTICHE

Nome: M60A1 - PATTON
Lunghezza: 9,8 m
Larghezza: 4,1 m
Altezza: 3,8 m
Velocità: ~ 48 Km/h marcia avanti
~ 16 Km/h retromarcia
Motorizzazione: Continental AVDS-1790 V-12 diesel
Potenza: 750 hp
Armamento principale: Cannone a canna rigata da 105mm - M68 con 63 colpi
Arma del comandante: M85 antiaereo con 900 colpi
Altre armi: Mitraglaitrici M240 da 7,62 mm con ~6.000 colpi

Il modello

Per questa realizzazione è stata utilizzata come base la scatola di montaggio della Tamiya in scala 1/35 statica.
Sono stati autocostruiti: il supporto motore, le sospensioni funzionanti, i regolatori di velocità , il sistema della rotazione della torretta, l'alzo del cannone

Il supporto dei motori è stato ottenuto con una basetta in vetronite (quella per fare i circuiti stampati) saldata e forata per fissare sia i motori, sia il gruppo completo allo scafo.
Le sospensioni sono state ottenute piegando a "Z" dell'acciaio armonico da 0,4 mm e incollando un'estremità allo scafo del carro e l'altra incollata al braccio della sospensione.
I motori sono alimentati da 4 batterie ministilo da 800 mA.
I regolatori di velocità, uno per motore, sono stati ricavati dalla logica di servi STD (Gli ingranaggi di quei servi avevano fatto una "brutta fine").
Per la rotazione della torretta, non previsto nella scatola di montaggio ho utilizzato un miniservo con ingranaggi in metallo tipo HS-81mg modificato per la rotazione continua.
E' stato realizzato anche l'alzo del cannone con un microservo.
Tutte le parti sono "facilmente" (La torretta è apribile) raggiungibili/smontabili per permettere la manutenzione.
Il radiocomando è stato configurato per funzionare come su un carro vero. ovvero Stick di destra avanti = Cingolo destro avanti, Stick di Sinistra avanti = Cingolo sinistro avanti.

Ho utilizzato una radio 4 canali micro e l'alimentazione viene data al sistema dal servo della torretta tramite un cavo ad "Y".

La vernicitura, le "Decal" e alcuni particolari sono "fatti da scatola", ho fatto solo il mio primo esperimento con la tecnica della lumeggiatura o dry/brushing. Come primo esperimento non mi sembra venuto malissimo (E' comunque un giudizio di parte).


Comandi abilitati 4:

· Cingolo Destro
· Cingolo Sinistro
· Torretta rotazione
· Torretta alzo cannone
· Sospensioni del treno di rotolamento funzionanti


Elenco componenti:

N° 2 microservi Hitec HS-55 per l'alzo del cannone e per la rotazione della torretta
N° 2 HS-300 con ingranaggi rotti dai quali è stata recuperata la logica
N° 1 gruppo di riduzione con motori elettrici
N° 1 micro-ricevente Graupner XP-8
N° 1 Batteria Ni-Mh da 800 mA - 4,8 V


Alessio M.
Alcune foto:

fig.1

fig. 2

fig.3

fig.4

fig.5

fig.6

fig.7

fig.8

fig.9

fig.10




Home Page