Mechanized Landing Craft
LCM-6 - scala 1/16 - R/C

1 / 51
2 / 51
3 / 51
4 / 51
5 / 51
6 / 51
7 / 51
8 / 51
9 / 51
10 / 51
11 / 51
12 / 51
13 / 51
14 / 51
15 / 51
16 / 51
17 / 51
18 / 51
19 / 51
20 / 51
21 / 51
22 / 51
23 / 51
24 / Segue a fondo pagina ...

LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
LCM-6
Seguono altre a fondo pagina ...

L´originale
L´LCM-3 è stato usato durante la II WW per lo sbarco in Normadia. È stato usato per trasportare a terra uomini, materiali e mezzi. Il suo contributo è stato decisivo per la riuscita dello sbarco.
La sua evoluzione è stato l´LCM-6 anch´esso era destinato principalmente per il trasporto di merci e/o personale da nave-a-nave o da nave-a-terra, e differiva dal precedente solo per la lunghezza maggiore di 1.8 m a centro nave.
Questi scafi avevano una configurazione con due eliche e due timoni, lo scafo è in acciaio con l´unità di carico davanti e con un grande portellone apribile.
Il design della barca ne permetteva il trasporto a bordo delle navi più grandi.


CARATTERISTICHE
Nome: Mechanized Landing Craft - LCM-6
Lunghezza: 17,1 m
Larghezza: 4.3 m
Velocità: ~ 9 nodi
>Autonomia: 130 miglia a 9 nodi
Motorizzazione: n° 2 - Detroit 6-71 Diesel
>Potenza: 348 hp
Dislocamento a pieno carico: ~ 65 ton
Capacità di carico: 34 tonnellate oppure 80 uomini

Il modello
Il modello, anzi i modelli (ne ho costruiti due contemporaneamente), è stao costruito diversi anni fa.
Mettendo ordine in alcune vecchie foto sono saltate fuori anche queste relative alla costruzione di questo mezzo

La realizzazione è totalmente autocostruita, utilizzando disegni di cantiere. Le ordinate sono in compensato di pioppo da 4 mm, mentre lo scafo è in balsa da 3 mm rivestito sul fondo e sul piano di carico con compensato di betulla da 0.4 mm ed infine resinato con tessuto e fibra di vetro.

Per la motorizzazione ho utilizzato due Speed 500 ridotti 3:1. I riduttori sono stati autocostruiti copiando un gruppo riduttore della Graupner

I motori sono controllati da un unico regolatore della Jety per macchinine da 30 A.
Gli assi delle eliche sono stati ricavati da tubo di ottone da 8x6 mm mentre l´albero da un tondino di acciaio armonico da 4 mm montato su boccole in nylon.

Per i timoni ho utilizzato un servo standard. Per il movimento del portellone di carico, ho utilizzato un verricello per barche a vela
Per sicurezza, dato che il piano di appoggio del carro è sotto il livello dell´acqua, ho installato anche una pompa di sentina controllata da un sensore che controlla eventuale presenza di acqua nel vano di carico

Il tutto è alimentato da 2 pacchi a 7 celle Ni-Cd SUB-C da 2.400 mA collegate in parallelo

Il carro armato ovviamente è lo M4 Sherman della Tamiya in scala 1:16 RC con il ricevitore ad infrarossi per simulare la battaglia fra carri.



Dimensioni in scala 1:16:
Lunghezza: ~106 cm
Larghezza: ~27 cm


Comandi abilitati:
Motori
Timoni
Portellone di carico
Pompa di sentina


Elenco componenti:
N° 1 Servo Std Hitec HS-300 per il timone.
N° 1 Verricello Hitec HS-725 per il portellone
N° 2 Speed 500 ridotti 3:1
N° 1 Regolatore di velocità Jety JES 300 CAR
N° 1 Ricevente 4 canali std
N° 2 Batterie Ni-Cd da 2.400 mA - 8.4 V

    ... continua ...
    




























Alessio M.
 
Home Page